Seleziona Argomento
 
Testo
 
Periodo storico
 
  
 
 
Data pubblicazione:
Categoria: TRASCRIZIONE

Cassazione, ordinanza 6 novembre 2020, n. 24832, sez. II civile

TRASCRIZIONE - LEGGI SPECIALI - LIBRI SPECIALI (SISTEMA TAVOLARE) - Efficacia costitutiva dell'intavolazione - Limiti - Conseguenze - Azione di accertamento relativo all'esistenza di un confine diverso da quello risultante dalle mappe catastali - Ammissibilità - Valore probatorio delle risultanze catastali - Sussidiarietà.

L'efficacia costitutiva dell'intavolazione non afferisce alla quantità o estensione materiale del diritto, che può essere accertata con gli opportuni mezzi di prova. Ne consegue che è sempre ammessa la possibilità di accertare l'esistenza tra fondi di un confine diverso da quello risultante dalle mappe erroneamente formate, fermo il valore meramente sussidiario delle mappe catastali, cui può farsi ricorso soltanto in caso di obbiettiva e assoluta mancanza di prove idonee a determinare il confine in modo certo.


TRASCRIZIONE - LEGGI SPECIALI - LIBRI SPECIALI (SISTEMA TAVOLARE) - Sistema tavolare - Intavolazione - Controllo giudiziale - Effetti - Presunzione di legittimità - Pubblica fede - Prova contraria con azione di rivendicazione - Ammissibilità.

Nel sistema tavolare, il controllo giudiziale che precede l'intavolazione fa sì che quest'ultima sia assistita da una presunzione di legittimità del titolo che ne è a fondamento, cui si ricollega la  pubblica fede nella validità ed efficacia dell'atto e, conseguentemente, nell'esistenza del diritto intavolato, che però, a prescindere da eventuali reclami contro il decreto di intavolazione, può  essere vinta mediante prova contraria da parte di chi si ritenga leso nei propri diritti, con azione di rivendicazione proponibile al giudice ordinario, secondo quanto disposto dall'art. 6, comma 2, r.d. n. 499 del 1929.