Utilità

 

VALORE DEI DIRITTI DI USUFRUTTO, USO E ABITAZIONE E DELLE RENDITE

Con decreto interdirigenziale 18 dicembre 2020 (G.U. n. 322 del 30.12.2020) è stato approvato il nuovo prospetto dei coefficienti per la determinazione dei diritti di usufrutto a vita e delle rendite (o pensioni) vitalizie in materia di imposta di registro e di imposta sulle successioni e donazioni, calcolati al saggio di interesse legale del 0,01% (come fissato dal D.M. 11 dicembre 2020, in G.U. n 310 del 15 dicembre 2020) in vigore dal 1° gennaio 2021.


Tabella sinottica sul calcolo dell'usufrutto - Anno di riferimento: 2021

Età Usufruttuario

Coefficiente

% Usufrutto

% Nuda Proprietà

da 0 a 20

9500

95,00

5,00

da 21 a 30

9000

90,00

10,00

da 31 a 40

8500

85,00

15,00

da 41 a 45

8000

80,00

20,00

da 46 a 50

7500

75,00

25,00

da 51 a 53

7000

70,00

30,00

da 54 a 56

6500

65,00

35,00

da 57 a 60

6000

60,00

40,00

da 61 a 63

5500

55,00

45,00

da 64 a 66

5000

50,00

50,00

da 67 a 69

4500

45,00

55,00

da 70 a 72

4000

40,00

60,00

da 73 a 75

3500

35,00

65,00

da 76 a 78

3000

30,00

70,00

da 79 a 82

2500

25,00

75,00

da 83 a 86

2000

20,00

80,00

da 87 a 92

1500

15,00

85,00

da 93 a 99

1000

10,00

90,00











Calcolo del valore dell'usufrutto

Si prende il valore dell'intera proprietà dell'immobile (supponiamo € 200.000) e lo si moltiplica per il tasso di interesse legale (dall' 01.01.2021 è del 0,01%), si ottiene così:

La rendita annua = € 200.000 x 0,01 % = € 20 

La rendita annua viene poi moltiplicata per il coefficiente relativo all'età anagrafica di colui che cede la nuda proprietà (supponiamo che abbia 50 anni). Il valore dell'usufrutto risulterà pertanto pari a:

Valore dell'Usufrutto = € 20 x 7500 = € 150.000.


Calcolo del valore della nuda proprietà

Il valore della Nuda Proprietà si ottiene per differenza. Nell'esempio: € 200.000 - 150.000 = € 50.000.

 

Rimanendo nell'esempio, quindi, la persona che decidesse di vendere la nuda proprietà del suo appartamento (del valore stimato di € 200.000) mantenendone l'usufrutto a vita,  incasserebbe € 50.000. Il nudo proprietario invece, per disporre dell'appartamento, deve aspettare la morte dell'usufruttuario, ma in cambio alla morte dell'usufruttuario disporrà di un appartamento del valore corrente di € 200.000 acquistato per un prezzo di € 50.000.



----------------------------------------------------------------------------------------------------------------